lunedì 30 gennaio 2017

25 Fallimenti di personaggi famosi prima di ottenere il successo

  SE NON HAI MAI FALLITO non hai mai provato nulla di nuovo. 

A person who never made a mistake never tried anything new.

Albert Einstein
Inventore della teoria della relatività, grande scienziato e filosofo tedesco, è famoso per i suoi fallimenti prima che ottenesse il credito internazionale dopo la pubblicazione dei suoi studi (realizzati mentre lavorava come semplice impiegato), ricerche che gli fecero conseguire il premio Nobel in fisica. 


Quando era piccolo non iniziò a parlare prima dei 4 anni. Non fu in grado di imparare a leggere prima dei 7 anni.
La sua maestra lo etichettò come “lento” e “mentalmente handicappato”.

"Impegnatevi cercando di creare non il successo, 
 ma il valore in quello che fate."                               

                             ***********************

Steven Spielberg

Uno dei registi più prolifici e famosi della storia del cinema: tra i suoi film più famosi E.T. L’extra-terrestre, la serie di Indiana Jones,, Jurassic Park.

 Steven Spielberg  che sognava di frequentare la “University of Southern California School of Theater, Film and Television”, ma la sua richiesta d’iscrizione
fu rifiutata tre volte

S’iscrisse in un altro college, ma lo lasciò prima di terminare gli studi, perché aveva già cominciato a lavorare come regista.

E nel 2002, 35 anni dopo, tornò sui banchi di scuola per prendere la tanto
desiderata laurea.

                                  *************************

Thomas Edison
  è considerato uno dei più grandi innovatori di tutti i tempi.
Il suo successo dopo 10.000 tentativi falliti di inventare una lampadina commercialmente valida ha fornito un buon esempio di cosa sia davvero la perseveranza.

Gli insegnanti di Thomas Edison dicevano che fosse “troppo stupido per imparare qualsiasi cosa”, quindi sua madre lo tolse da scuola e gli fece lei stessa da insegnante.
Venne inoltre licenziato dai suoi primi due lavori per non essere stato “sufficientemente produttivo”.

                                             ****************************
Harrison Ford 
 
Agli inizi della carriera i produttori del suo
 primo film gli consigliarono senza mezzi termini:
Di cambiare mestiere poiché non sarebbe

 mai diventato una star.

 

******************************
 
Steve Jobs
 è stato etichettato come un pessimo uomo d’affari ed è stato licenziato dalla sua stessa azienda!
Quando aveva trent’anni rimase senza lavoro e che fu davvero devastante per lui: un completo fallimento.

Nonostante ciò continuò a perseverare e diede vita alla NeXT Computer, arrivando ad acquisire addirittura la Pixar.
Dieci anni più tardi fu richiamato da Apple, divenendone amministratore delegato e guidandola ai vertici che oggi conosciamo.


                                      *******************

 J.K. Rowling 

 Autrice della famosissima saga di Harry Potter.
Cresciuta in una famiglia dove la creatività non era vista di buon occhio, si è ritrovata da giovane adulta con un matrimonio imploso e andato alla deriva, disoccupata, povera e madre single e racconta di essere sopravvissuta solo grazie alle indennità sociali.


Le venne diagnosticato anche uno stato depressivo.
Dopo alcuni rifiuti, è la Bloomsbury, una casa editrice quasi sconosciuta, a pubblicare il primo libro della saga di Harry Potter.
Oggi la Rowling è stata inserita da Forbes nella lista dei più ricchi del pianeta.


http://amor71.blogspot.it/p/blog-page_9.html


http://amor71.blogspot.it/2015/01/poesie-damore.html

Winston Churchill
Fu primo ministro inglese e grande manovratore durante la Seconda Guerra Mondiale. 


E’ considerato uno dei politici più fini e potenti dell’era moderna, nonchè prototipo del politico vincente. 

Ma agli albori, la sua vita fu costellata di piccoli fallimenti: a scuola fu bocciato nel passaggio al sesto grado (in Italia equivale ad una classe delle superiori). Perse ogni concorso da funzionario pubblico per il quale partecipò. 

Ma paradossalmente diversi anni dopo divenne ciò che ogni funzionario pubblico vorrebbe diventare.

                                ******************************

 Vincent Van Gogh
Forse il pittore più conosciuto al mondo. I suoi quadri sono praticamente senza prezzo. Ma nella sua vita non conobbe il successo: degli oltre 800 quadri e bozze che dipinse, ne riuscì a vendere solo uno. E a un amico che gli fece un favore.


http://amor71.blogspot.it/2015/02/meravigliosa-illusione.html

http://amor71.blogspot.it/2015/01/mi-manchi.html

 Charles Darwin
 Non trovava comprensione neppure in famiglia. 

Lo scienziato che avrebbe svelato la teoria dell'evoluzione era considerato un fannullone che sognava a occhi aperti.

 «Mio padre e tutti i miei compagni mi consideravano un ragazzo molto semplice, con un'intelligenza piuttosto al di sotto della media» ricorda lo scienziato in uno dei suoi scritti.

                                                   **************
Beethoven
Il suo insegnante una volta lo ha definito senza speranza,e ha anche fallito diverse audizioni nel corso della sua carriera.
 


                                *************

Stephen King
Il più famoso tra gli scrittori del genere horror: ha scritto più di 50 romanzi che hanno venduto complessivamente oltre 350 milioni di copie in tutto il mondo.

Eppure, il suo successo inizia da un fallimento: si narra, infatti, che il suo primo romanzo (Carrie) fu rifiutato per 30 volte da case editrici varie.

Disperato, Stephen King decise di gettare il manoscritto nella spazzatura. E’ solo grazie alla moglie, che recuperò il manoscritto e continuò a incoraggiare il marito perché insistesse.



                               **************

Michael Jordan
Il miglior cestista di tutti i tempi incominciò venendo scartato dalla squadra della scuola, quando era alle superiori. 


Nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri – ha più volte raccontato il campione -. Ho perso quasi trecento partite. Ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato.
 Nella vita ho fallito molte volte ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.

                                       ******************

 Marshall Bruce Mathers III, in arte Eminem.
Un emarginato alle scuole superiori,le cui lotte personali con la droga e la porvertà terminaron in un tentativo di suicidio.


 Qualche colpo di fortuna e la testa dura, l’hanno portato però al successo, rendendolo uno dei rappers più famosi dell’intero panorama musicale,
 raggiungendo l’incredibile cifra di 86 milioni di dischi venduti.
Il vero fallimento lo realizzi quando smetti di combattere.


http://amor71.blogspot.it/2015/02/come-avere-sucesso.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/p/sito-web-professionale-anticrisi.html
 
 Walt Disney
aveva da poco cominciato a lavorare come disegnatore di fumetti per un giornale, quando il direttore lo convocò nel suo ufficio per licenziarlo. 


A suo dire, il creatore di Topolino e di Alice nel paese delle meraviglie» dimostrava «mancanza di idee e di immaginazione.

                                    ****************
 Marilyn Monroe
Attrice bella e carismatica, faceva impazzire sul set e fuori dal set. .
Il presidente americano J.F. Kennedy ebbe una scandalosa storia “segreta” con lei).

L'icona sexy del cinema americano degli anni cinquanta/sessanta fu inizialmente scartata dagli “esperti” della Columbia Pictures che la giudicarono poco bella e attrice senza talento.

 Dive non si nasce, ma lo si diventa con una volontà di ferro.

                                           ************
 Oprah Winfrey 
 L’icona della televisione americana, è stata rimossa dal suo primo lavoro di reporter perché non adatta allo schermo e troppo emotiva nel raccontare le storie.
                                   ************

 Charlie Chaplin
Attore di grande talento e sensibilità, icona del cinema muto, è considerato uno dei pionieri dell’era del cinema.
Ma all’inizio venne scartato dai produttori perchè ritenuto troppo “particolare” e difficile da capire.
Qualche tempo dopo divenne la prima stella del cinema americano.


                                                    ************
 Un manager licenziò Elvis Preslay dopo il primo spettacolo sentenziando:
«Non sfonderai mai. Dovresti tornare a fare l’autista di camion.


                                      **********
  Fred Astaire 
Al suo primo provino per il cinema fu scartato. 
I responsabili della MGM scrissero in una nota che Astaire, «Non sa recitare. 
Non sa cantare. E’ leggermente calvo. Sa ballare ma solo un poco». 

Fred Astaire, divenuto famosissimo, conservò quell foglietto con il primo giudizio su di lui nella sua casa di Beverly Hills, per ricordarsi delle sue origini.

                                       ************
I Beatles
 Rifiutati dalla Decca Records dove dissero "A noi non piace la loro musica, questi ragazzi non hanno futuro nello show business"

                             *********
Isaac Newton
Prima di diventare un grande fisico matematico, stabilì i principi della meccanica classica, la legge di gravitazione universale e, insieme a Liebniz, contribuì allo sviluppo del calcolo differenziale. Ma da giovane, quando gli furono date le redini dell’azienda agricola di famiglia, mandò tutto in fallimento.



                        ************

Henry Ford
Creò una delle imprese automobilistiche di maggior successo di tutti i tempi,
ma non fu estraneo al fallimento. Nel 1899 istituì la Detroit Automobile Company. Andò in bancarotta.
Nuovamente, nel 1901, fondò la Henry Ford Company. Anche questa andò in bancarotta. Fu la Ford Motor Company, il suo terzo tentativo, che lo portò all’apice del successo e rivoluzionò l’industria automobilistica.


                            ************

 Soichiro Honda
 il fondatore dell'omonima casa giapponese di moto, è stato un talento incompreso. Fece un colloquio alla Toyota per un posto da ingegnere e fu scartato. Così, rimasto disoccupato, cominciò a costruire motorini nel garage di casa sua e poi si mise in proprio.
 E oggi i suoi “motorini” sono quotati in tutte le Borse mondiali.


                            ************ 

Jan Koum
Nome forse sconosciuto ai più, è il co-fondatore di Whatsapp, il colosso delle applicazioni per la messaggistica con gli smartphone.
Prima di diventare un giovane milionario, nel 2007 fece domanda di lavoro presso Facebook, e fu scartato dal selezionatore.
Lo stesso Koum ha venduto Whatsapp a Facebook per 19 miliardi di dollari.

 
                                     ***********
Abrham Lincoln
E’ considerato il padre della costituzione americana, nonchè presidente degli Stati Uniti d’america. Rappresenta l’icona dello spirito americano e della democrazia, e il suo volto è raffigurato sulle diffusissime banconote da 5 dollari.


 Ma la serie dei suoi fallimenti prima di diventare un personaggio di successo è molto lunga: dovendo provvedere alla sua famiglia sfrattata di casa cominciò a lavorare giovane, ma quando decise di mettersi in affari sul serio fallì (1831). In seguito decise di candidarsi ma perse le elezioni (1832). 

Nello stesso anno perse anche il lavoro. Decise di perseverare rimettendosi in affari e per aprire la sua attività chiese un prestito: nel 1833 fallì ancora e fino al 1850 dovette lavorare sopratutto per pagare i debiti contratti. 

 Nel 1835 si fidanzò, ma la sua compagna morì. Decise quindi di concentrarsi sulla carriera politica, infilando una serie “memorabile” di sconfitte elettorali: 1840, 1843, 1848, 1849, 1854, 1856 (dove prese pochissimi voti), 1858.

 E dopo questo elenco di sconfitte a tutti i livelli (elezioni locali, primarie del partito, elezioni regionali) finalmente nel 1860 vinse.. come Presidente degli USA!
 
http://amor71.blogspot.it/2015/03/conosci-te-stesso.html

http://amor71.blogspot.it/2015/09/tattiche-damore.html

http://amor71.blogspot.it/2015/04/larte-del-saper-vivere.html

 Cristoforo Colombo

Come esploratore,Colombo era,nel migliore dei casi mediocre.
Del mare sapeva meno della media dei marinai presenti sulle navi,non fu mai capace di calcolare la latitudine
e la longitudine delle terre da lui scoperte,scambiò isole per grandi continenti e trattò malissimo la ciurma.


  In una sola cosa fu geniale sapeva venderse bene.

 
Come spiegare altrimenti che il figlio di tessitore che aveva aperto  una bottega e vendeva vini e formaggi,un mercante di infimo ordine,riuscisse a ingraziarsi le più insigni famiglie reali e aristocratiche di Spagna e Portogallo.



Quando Cristoforo Colombo stava ancora cercando di trovare qualcuno che finanziasse i suoi viaggi, tutti pensavano che discendesse da una famiglia aristocratica italiana.

Fu Cristoforo stesso ad alimentare la leggenda delle sue origini aristocratiche, finendo per sposare la discendente di una famiglia portoghese che vantava un’eccellente connessione con la famiglia reale di Lisbona.

Così Cristoforo ottenne udienza a corte e, in cambio della futura scoperta di una via più corta verso le indie, fece tutta una serie di proposte quasi oltraggiose al re di Portogallo, Joao II, quali il titolo di Grande Ammiraglio dell’Oceano, quello di viceré su ogni nuova terra scoperta, e il 10% dei proventi derivanti dal commercio in tali terre. Tali titoli avrebbero dovuto inoltre essere ereditati dai suoi discendenti sino alla fine dei tempi.

Nonostante Joao II rifiutò l’offerta, Cristoforo imparò qualcosa di importante:
pur senza acconsentire alle richieste del navigatore,il re non aveva dato mostra di considerarle illegittime.

Non aveva riso di Colombo,nè messo in dubbio le sue credenziali o le sue origini.
In effetti,il re era rimasto favorevolmente impressionato dall'audacia delle richieste di Colombo e si era sentito a suo agio in presenza di un uomo che si muoveva con tanta sicurezza.


La lezione che Cristoforo apprese da questa esperienza fu che, chiedendo la luna, aveva immediatamente innalzato il proprio status agli occhi del re in quanto nessuno avrebbe osato tanto senza essere pazzo (e Cristoforo non sembrava affatto pazzo) allora doveva valerlo davvero.

Alcuni anni dopo Cristoforo si trasferì in Spagna,e grazie alle sue conoscenze portoghesi,gli fu facile introdursi
alla corte spagnola ai più alti livelli,ottenendo fondi da illustri finanzieri e condividendo la mensa di principi e duchi.
Alcuni  avrebbero voluto aiutarlo,ma non avevano il potere di concedergli i titoli e i diritti che chiedeva,ma colombo non si diede per vinto.

 
Si rese ben presto conto che una sola persona poteva  soddisfare le sue istanze : la regina Isabella.

Nel 1487 riuscì a farsi ricevere dalla sovrana e ,pur non riuscendo a  convincerla a finanziare il suo viaggio,seppe conquistarla diventando ospite frequente del palazzo.

Nel 1942 gli spagnoli riuscirono a caccciare i mori invasori che si erano ipadroniti da secoli da una parte del paese.


Esssendo venuta  a mancare,cosi l'ipoteca che la guerra aveva alungo posto sulle finanze del regno,Isabella ritenne di poter finalmente soddisfare le richieste di Cristoforo colombo.


Isabella decise  di finanziare l'acquisto e l'armamento di 3 navi,le paghe dei marinai,un modesto compenso per colombo e concedergli i titoli e i riconoscimienti che aveva tanto insistito per avere.

L'unica concessione che gli negò fu il 10% sugli introiti che sarebbero derivati dalle terre di nuova scoperta.

 
http://amor71.blogspot.it/2015/04/come-risolvere-i-problemi.html

http://amor71.blogspot.it/2015/02/amatiamatiamati.html

http://amor71.blogspot.it/2015/01/vaffanculo.html

http://amor71.blogspot.it/2015/09/larte-della-seduzione.html

http://amor71.blogspot.it/2015/03/ridi-di-te-stesso.html

http://amor71.blogspot.it/2015/01/il-vero-significato-della-parole.html

http://amor71.blogspot.it/2015/01/el-diccionario-de-los-sentimientos.html


http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/10/scuola-frasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2016/05/cioccolato-frasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/12/matrimonio-frasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/12/uomini-frasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/12/magliette-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/10/amore-frasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/12/donnefrasi-divertenti.html

http://frasidivertenti7.blogspot.it/2014/12/frasi-divertenti.html

http://vacanzedafavola7.blogspot.it/2014/12/thailandia-puket.html
ARTICOLI

Nessun commento:

Posta un commento